Il lato umano della tecnologia

Tendenze / Tecnologia
10'000 Hours
1166986913
Jacqueline Bourke
ott 8, 2019
Mentre la tecnologia continua ad entrare in ogni aspetto della nostra vita, i brand sentono un bisogno crescente di ‘umanizzare’ prodotti complessi per apparire non solo innovativi, ma anche autentici e per permettere al pubblico di identificarsi nel marchio.

La tecnologia ha fornito le comodità che molti desiderano, ma lo ha fatto a spese del contatto umano. In un periodo in cui le preoccupazioni relative alla cybersecurity e alla possibilità che l’Intelligenza Artificiale rubi il lavoro agli uomini sono in crescita, c’è un chiaro bisogno di immagini e video che mostrino come la tecnologia porti effettivamente dei benefici alle persone, o che quanto meno possa lavorare fianco a fianco con loro.

I risultati di un recente report del 2019 di Getty Images sulle tendenze visive nell’ambito dei servizi finanziari dicono che i due terzi (62%) dei brand stanno cercando di raffigurare tecnologia e umanità all’interno della loro immagine di brand. Inoltre, i nostri dati di ricerca mostrano una enorme domanda di contenuti di questo tipo. Questo include immagini e video relativi alla tecnologia di tutti i giorni, con un aumento, nell’ultimo anno, del 934% di ricerche per ‘smart speakers’, un aumento del 246% per ‘pagamenti contactless’ e un aumento del 181% per ‘viaggi condivisi’.
Ma la ricerca fornisce anche dati relativi a concetti tecnologici più astratti. Le ricerche per ‘cyber security’ ad esempio sono aumentate del 144%, per ‘intelligenza artificiale’ del 276% e per ‘innovazione’, la parola più cercata, del 141% negli ultimi 12 mesi. Dato ancora più significativo, nel 2018 abbiamo visto, per la prima volta, la comparsa tra le ricerche dei consumatori per il termine ‘tecnologia umanizzata’, a dimostrazione dell’acuta consapevolezza da parte dei brand’ del bisogno di riempire il vuoto tra uomo e macchina. Basta guardare alle pubblicità del Super Bowl di quest’anno per vedere come il 43% degli annunci del settore tecnologico rinforzavano il concetto che il tocco umano ha ancora un valore molto elevato, raffigurando l’Intelligenza Artificiale e la Robotica come qualcosa di imperfetto e impersonale.

Se guardiamo attentamente al settore dei servizi finanziari ad esempio, si stanno affrontando delle sfide significative legate all’effetto disruptive della tecnologia in questo settore. In un recente sondaggio mondiale effettuato da Deloitte relativo ai servizi di banca digitale, le persone sostengono di avere un legame emozionale più forte con i brand della tecnologia come Apple, Amazon o Google che non con gli istituti finanziari. La tecnologia ha esacerbato il vuoto tra consumatori e i loro fornitori finanziari. Filiali di banca hanno chiuso in tutto il Paese, sostituite da siti web e App del cellulare, e i call center sono stati rimpiazzati dall’assistenza via chat.
La tecnologia ha cambiato il settore dei servizi finanziari oltre ogni aspettativa, dando vita a prodotti e innovazioni che non avremmo mai immaginato possibili anche solo pochi anni fa. E, mentre i brand devono adeguarsi a questi cambiamenti per rimanere in gioco, mantenere un tocco umano non è mai stato così essenziale e allo steso tempo così difficile. Ci stiamo muovendo verso un’era di innovazioni tecnologiche che, più che considerare la tecnologia come un accessorio, la vede come uno strumento che ci permette di vivere pienamente le nostre vite. Quando si parla di raccontare la tecnologia, un ‘tocco umano’ nella comunicazione visiva, con uno sguardo rivolto ai concetti di connettività e comunità, comprensione e gentilezza, aiuta ad entrare in relazione con il proprio pubblico e a comunicare in modo più efficace.
Il futuro del lavoro