Avventure quotidiane: l’amore è ciò che crea una famiglia

Focus / Focus sullo scatto
Thomas Barwick
1185972100
Amy Lehfeldt
dic 3, 2019
Sfidiamo continuamente i nostri contributor domandandogli “come si definisce una famiglia moderna” Le mie chiacchierate e collaborazioni sul tema della famiglia con il contributor Thomas Barwick si sono evolute nel corso degli anni, ma una cosa è rimasta sempre costante: l’unico ingrediente necessario per creare una famiglia è l’amore, l’amore incondizionato.  Lui e il suo team sono diventati esperti nello scovare persone reali, piene di sfumature, che vivono vite interessanti – uscendo dagli schemi di quello che ci si aspetta di vedere nelle pubblicità commerciali.

Per questo genitore single, la sua famiglia è costituita da suo figlio adottivo e dal suo Border Collie. La loro vita è un’avventura in cui sono loro a prendere le decisioni e in cui vivono a loro modo. Nel mondo dei genitori single, i ruoli di genere si dissolvono e il genitore si fa carico di tutto l’amore, in ogni senso. Composta da due persone, questa struttura familiare contemporanea diventa una sorta di collaborazione. Il figlio è coinvolto con un senso di partecipazione attiva nella vita familiare e allo stesso tempo gode della tranquillità di una casa sicura e della routine quotidiana. Il papà mette in valigia l’attrezzatura da campeggio e il bambino sceglie l’intrattenimento, in questo caso, quattro pesanti libri. L’amore che il padre prova per suo figlio è talmente tangibile che ogni etichetta, come single, adottivo o biologico, scompare dalla conversazione.

Questo servizio era stato programmato come un gita di un giorno, ma come succede spesso, nei migliori piani c’è sempre qualcosa che va storto. Il tempo era meraviglioso mente si facevano i bagagli e il cielo era azzurro durante il tragitto. Il gruppo ha fatto delle piacevoli soste in alcuni splendidi punti panoramici e ha viaggiato in tranquillità, godendosi il paesaggio. Arrivati all’inizio del sentiero, si aspettavano di vedere un intenso tramonto e invece le nuvole si stavano radunando e il cielo sopra la loro meta cominciava ad oscurarsi. Con la speranza di non finire inzuppati e di non essere arrivati fino a lì per niente, Gabe e Ever hanno deciso di sistemare la loro tenda in un nuovo campeggio e ripararsi più velocemente possibile. Tutti si sono velocemente coperti con indumenti impermeabili per ripararsi dalla pioggia e hanno continuato a fotografare. Quando l’attrezzatura fotografica era ormai completamente fradicia, i tecnici hanno chiesto ai due se avevano intenzione di restare lì per la notte oppure se pensavano di continuare a camminare e scendere. Loro hanno risposto: “State scherzando? Abbiamo quattro libri e una tenda accogliente!”
Parasport e lavoro di squadra